18 Settembre 2020
[]
interventi possibili

ERNIE DEL DISCO LOMBARI: MEGLIO GUARIRE SENZA INTERVENTO CHIRURGICO

La maggior parte delle ernie discolombari, con conseguenti lombalgie e/o lombocruralgie, sciatalgie sono riconducibili ad un cattivo assetto della colonna lombosacrale ( iperlordosi lombare ).
L´adozione di terapie farmacologiche tradizionali può risultare inefficace e comunque mai risolve il problema alla radice.
Come conseguenza i periodi di tempo in cui si configura una pressochè assoluta instabilità, si fanno particolarmente prolungati e si susseguono l´un l´altro con una frequenza preoccupante. Lesito finale è la consultazione di un chirurgo che può decidere o meno la praticabilità di un intervento.
Quello che oggi è possibile eliminare è questa incresciosa e spesso inconcludente marcia verso il tavolo operatorio.
La terapia in questione, denominata " Manovra di accorciamento muscolare e sollecitazione di trazione " è oggetto di insegnamento presso l´Università degli Studi di Firenze e di Pisa, chi scrive è stato docente della materia , oltre ad aver tenuto come relatore diversi seminari e corsi di aggiornamento rivolti a colleghi riabilitatori in Italia ed all´estero ( ? di Marsiglia ) in strutture pubbliche e private.
Tale terapia viene attivata avvalendosi dell´uso di apparecchiature appositamente progettate per incidere alla radice sulla causa che scatena la sintomatologia dolorosa ed il danno di tipo motorio, permettendo la risoluzione del quadro sopra descritto nell´arco temporale medio di sei-otto sedute, da tenersi a giorni alterni.
Le manovre terapeutiche non arrecano alcun dolore al paziente durante la loro realizzazione, ed il miglioramento sintomatico e motorio avvertito già dopo la prima/ seconda seduta, appare come dato sistematico.

Fonte: studiokinesiterapia.it

Realizzazione siti web www.sitoper.it