18 Luglio 2018
[]

Studio Kinesiterapia

interventi possibili

[]

Dr Bracci Bientina: la cura dell´epicondilite con il Metodo Grimaldi

"Solitamente gli abituali trattamenti dell´epicondilite - o gomito del tennista - prevedono il riposo e l´utilizzo di tutori - spiega il Dr. Riccardo Bracci, kinesiologo con studio a Bientina (Pi) - per poi passare all´utilizzo di farmaci antinfiammatori".

Questa sequenza terapeutica può talvolta ...
[ continua ]
[]

SPALLA DOLOROSA

La letteratura elenca le diverse cause, in questo elenco le voci più frequenti sono rappresentate dalla periartrite scapolo_omerale, le sindromi da conflitto delle componenti articolari,le artrosi della articolazione stessa, le lesioni e/o assottigliamenti dei tendini della cuffia dei rotatori.
Le...
[ continua ]
[]

Tendinitis

The full and speedy recovery from this crippling disease is now possible
through the use of treatment protocols identified by dr.Bracci based on
the therapy of "muscle shortening and enhancing of traction ".

The methodology for rehabilitation, the subject of university courses,
has historically bee...
[ continua ]
[]

TENDINITI - La completa e rapida guarigione da questa invalidante patologia è oggi possibile tramite il ricorso ai protocolli terapeutici individuati dal dott. Bracci e che si rifanno alla manovra di "accorciamento muscolare e sollecitazione di trazione".

Tale metodologia riabilitativa , oggetto di insegnamento Universitario è stata storicamente utilizzata nei confronti di patologie riguardanti il danno neurologico "centrale" su pazienti emiplegici ed emiparetici e soltanto in seguito alcuni tra i molti protocolli applicativi sono stati adattati a...
[ continua ]

TENDINITI - SOLUZIONE RAPIDA ALLE DIVERSE TENDINITI DEI MUSICISTI

Oggi é possibile ridurre drasticamente fino alla scomparsa gli effetti e le cause che conducono a tale sintomatologia.
Le tendiniti che frequentemente si manifestano nei musicisti sono riconducibili ad un uso scorretto dell´apparato muscolare pertinente(problemi di sovraccarico).
In coloro che pres...
[ continua ]
[]

DOLORE ARTICOLAZIONE DEL GINOCCHIO - OGGI E´ POSSIBILE OTTENERE UNA RAPIDA RIDUZIONE DEL DOLORE E LA SCOMPARSA DI TALE SINTOMATOLOGIA

DOLORE ARTICOLAZIONE DEL GINOCCHIO - OGGI E´ POSSIBILE OTTENERE UNA RAPIDA RIDUZIONE DEL DOLORE E LA SCOMPARSA DI TALE SINTOMATOLOGIA IN DIVERSE PATOLOGIE RIGUARDANTI L´ARTICOLAZIONE DEL GINOCCHIO, TRAMITE L´USO DI PARTICOLARI PROCEDURE RIABILITATIVE.

Le patologie che comunemente provocano dolore ...
[ continua ]

MORBO DI PARKINSON: OGGI E´ POSSIBILE OTTENERE MIGLIORAMENTI SORPRENDENTI SUL DANNO SECONDARIO RIGUARDANTE LA MOTRICITA´

MORBO DI PARKINSON: OGGI E´ POSSIBILE OTTENERE MIGLIORAMENTI SORPRENDENTI SUL DANNO SECONDARIO RIGUARDANTE LA MOTRICITA´ (CAMMINO, TREMORE,RIGIDITA´) QUANDO IL DANNO SI MANIFESTA NELLE FORME IPOCINETICHE

La malattia di Parkinson che colpisce più di 220.000 persone in Italia costringe pazienti e fa...
[ continua ]
[]

SINDROME TUNNEL CARPALE (NEUROPATIA DA INTRAPPOLAMENTO) - SI PUO GUARIRE EVITANDO L´INTERVENTO

E´ possibile guarire, aggirando l´intervento chirurgico,mediante l´utilizzo di particolari manovre riabilitative.

B.Hazleman del dipartimento di medicina dell´Addembrookes-Hospital (Cambridge) definisce in maniera puntuale le principali caratteristiche del tunnel carpale: l´intrappolamento del ner...
[ continua ]

La manovra di accorciamento muscolare e sollecitazione di trazione come soluzione

La manovra di accorciamento muscolare e sollecitazione di trazione come soluzione a diverse patologie; solo apparentemente distanti tra loro ma in realtà accomunate dalla necessità di recupero di forza muscolare attraverso l´intervento del Sistema Nervoso Centrale.
La fenomenica riguardante il muscolo obiettivo delle diverse manovre prevede una continua modificazione del parametro "lunghezza muscolare", ottenuta per mezzo di mobilizazioni veloci delle parti molli periarticolari.
I descritti cambiamenti riguardanti la lunghezza muscolare attivano l´organizzazione fusoriale in parallelo, concretizzando il paradosso di aver attività elettrica in un contesto muscolare privo di dissipazione enegetica (muscolo rilasciato).
L´equifinalità, a dispetto di perturbazioni transitorie (cioè indotte dalla manovra terapeutica) costituisce il passaggio cruciale di questa procedura terapeutica nell´ipotesi equilibrium-point (Vedi articolo di Feldman A.G. Superpostion of Motorprogram I.II. Neurosci 1980; 5:81-95).
Possiamo quindi supporre che la manovra terapeutica in effetti appartenga alla famiglia delle perturbazioni destabilizzanti ed obbligli il S.N. a cambiare i comandi centrali, ricostituendo nell´organizzazione neurale del muscolo bersaglio la capacità di equilibrare forze su tutto il proprio parametro riguardante la lunghezza, e tornando a poter eseguire movimenti in termini di variabili meccaniche (traiettoria di movimento, angolo articolare, posizione articolare finale, ampiezza di movimento, velocità, quota di attivazione muscolare ed attività elettromiografica, stifness, forza o torque, ecc).



[Realizzazione siti web www.sitoper.it]
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata